Domenica fredda a spasso

Una domenica a spasso, almeno per quanto mi riguarda, mi fa tornare nel tempo, la giovinezza spensierata, camminate senza tempo per viuzze gioiello, tutte da scoprire, conosco il posto, ci sono vissuta, e scopro, mi attira ancora, affascinante, elegante come anziana signora ma al contempo viva, dinamica, musicisti ad ogni angolo di tanti negozi con le tapparella giù, mostrano la loro, d’ogni genere.

Gente che timidamente risveglia la voglia di uscire del guscio che ormai, era casa, ed era anche la normalità… i loro occhi guardano in giro come fosse la scoperta pure d’un cielo, anche sé cupo, a chi diamine importa! Tanta tenerezza e brio in bambini che corrono di qua e là, un gruppetto addirittura azzarda una palonnata tra amici e i sorrisi, si percepisce la felicità.

Poi, dopo lunga camminata, fermata nel bar, caffè e perché no anche grappa, per smorzare un pò il sangue freddo e le dita viola. Non ci ferma nessuno. Proseguiamo, inizia a calare il sole che non c’è, si fa buio.

El obbiettivo era chiaro sin dall’inizio, trovare un piano publico, difficile in periodo ” semi post pandemia” invece, l’abbiamo raggiunto, una propria vera caccia al tesoro! Ho assaporato anche sé, visto da fuori e ho percepito la energia nel corpo, cosa sente un musicista…. la passione.

Julián Gómez

Julián Gómez

Fridalaloka.com
Fridalaloka.com

Tua.

28 marzo, 2022.

Cambiare

Un giorno qualsiasi di weekend, avevo tempo e soprattutto energia, arrivava qualcuno e se ne accorgeva che avevo fatto un mutamento di mobili in determinata stanza, o verniciato un muro, sempre alla ricerca di trovare piacere e soddisfazione a lavoro compiuto, guardavo attorno ed ero veramente soddisfatta, talvolta non era suficiente e continuavo a spostare di qua e di là, finché arrivava quel pizzico di felicità.

Ho nutrito sempre la passione per le piante, anche ad esse dedicavo ore e ore e amavo vedere il prato tagliato, le aiuole a posto e qualche spuntatina a le chiome fuori posto. Trovavo felicità nelle cose semplici.

Oggi, beh, oggi mi consolo con guardare il verde delle colline e come cambiano facciata secondo la stagione. I campi rigogliosi di vite già spogli dei frutti maturi che, ci daranno un buon vino.

Le mie piante ora sono per la maggior del tipo grasse, quasi zero attenzioni o abituate ormai a mani fragili, quindi potrei sopranominarle partigiane.

E i mobili sono lì, sempre lì, la fantasia mi dice che sarebbe bello se modificasse il loro posto ma anche loro si sono adattati e restano fermi senza fare una piega.

Per quello oggi, giornata particolarmente ansiosa, stressante, mi sono dedicata a cambiare faccia al blog, ogni volta ne combino una, almeno mi sono divertita un pò a pasticciare.

Tua.

10 ottobre, 2021.

#fridalaloka.com
#fridalaloka.com